«

»

Stampa Articolo

Un 8 marzo per ricordare e per migliorarci

Un 8 marzo per ricordare e per migliorarci

L’Ambasciata di Palestina in Italia celebra le donne di tutto il mondo e augura ad ognuna di esse la felicità, i riconoscimenti e il rispetto che troppo spesso vengono loro a mancare.

In particolare, ricordiamo come le donne palestinesi abbiano accompagnato la lotta di liberazione di un intero popolo fin dai suoi inizi, facendo enormi sacrifici, in tutti i campi. La loro uguaglianza di diritti è sacra e deve essere garantita, come devono essere garantiti i diritti negati sistematicamente dalle forze di occupazione, che non distinguono tra uomini, donne, bambini e anziani.

Le donne palestinesi sono un simbolo di riscatto e di speranza. Le giovani donne come Ahed Tamimi ci dimostrano quotidianamente un’incorruttibile spirito di resistenza, anche quando vengono private della loro libertà e rinchiuse in un carcere.

Pensiamo alle donne palestinesi maggiormente colpite dall’occupazione: quelle in esilio, quelle che vivono nei campi profughi o quelle della Striscia di Gaza, che vedono calpestata la loro dignità di donne e di esseri umani.

E’ con la mente rivolta a loro, e con il cuore denso di preoccupazione per le donne maltrattate in ogni parte del pianeta, che la diplomazia palestinese promuove instancabilmente il ruolo e diritti della donna, confidando che la comunità internazionale si attivi con determinazione ancora maggiore in questo senso.

L’Ambasciata dello Stato di Palestina in Italia

comunicato-stampa-l8-marzo-e-la-celebrazione-delle-donne

CondividiciShare on Google+Email this to someoneTweet about this on TwitterPrint this pageShare on Facebook

Permalink link a questo articolo: http://www.ambasciatapalestina.com/blog/2018/03/14/un-8-marzo-per-ricordare-e-per-migliorarci/